<H1>Press release free submit</H1><br/><br/> Welcome to our new website for <B>press release free submit</B>, where you can do <U>free article marketing</U> with your <I>company articles</I>! Find your best press release with <STRONG>free research articles</STRONG> or you can <EM>submit your article</EM> and <B>company press release</B>.<br/> <H2>Company articles</H2><br/> Submit your <B>company articles</B> and the best of <EM>press release free submit</EM> of your activity and get <U>free article marketing</U>! <H3>Submit your article</H3> <H4>Free research articles</H4> <H5>Free article marketing</H5> <br/> Enter now in PR-PressRelease, the website for <a href='http://pr-pressrelease.blogspot.com' title='Free article marketing, company articles and press release free submit'>press release free submit</a>.<br/> <p><a href='http://pr-pressrelease.blogspot.com'>Company articles</a></p> <p><a href='http://pr-pressrelease.blogspot.com'>Free article marketing</a></p> <p><a href='http://pr-pressrelease.blogspot.com'>Free research articles</a></p> <p><a href='http://pr-pressrelease.blogspot.com'>Submit your article</a></p> <p><a href='http://pr-pressrelease.blogspot.com'>Submit company press release</a></p>

Friday, May 29, 2015

Skrivanek Exhibiting at LocWorld Berlin 2015

Prague, May 27 2015  

Skrivanek, one of the leading global Translation Agencies in the world, is exhibiting at the LocWorld28 Berlin conference in Booth 48. Produced by MultiLingual Computing, Inc. and The Localization Institute, the conference will be held June 3-5 at the Maritim Hotel Berlin. The exhibit hall will be open June 4 from 8:30 am – 5:00 pm and June 5, from 8:30 am – 3:30 pm.

LocWorld brings together delegates who are engaged in the business of adapting products, services and communications to an international language or culture so as to appear native to that particular region. Speakers at the conference include representatives from Adobe Systems, Canon, eBay, Facebook, Intel, Microsoft, PayPal, Salesforce, SAP and other notable companies. More than 500 global business executives from 45 countries are expected to attend the event.

“As a leading localization innovator Skrivanek will be present to hear other views and to share our expertise and understanding with the global localization community,” says An Stuyven, Global Marketing and Sales Manager at Skrivanek Group.  “We need to ensure that we maintain an advanced position in our technological thinking and assess our current internationalization ideas with experienced leaders in the localization industry.”

The full conference program is available at http://locworld.com/full-event-program.
This conference also represents an opportunity for executives and managers to review the best products and services in the exhibit hall.

Skrivanek looks forward to interesting and inspiring conversations!


About Skrivanek
Skrivanek has been delivering outstanding language solutions for two decades, confirming its position as a world leader in the translation industry. Skrivanek's network of 45 offices in 17 countries throughout Europe, Asia and the Americas enables the provision of quality translations and product localization services in over 100 languages. Supported by 3,000 linguists, 300 in-house native reviewers, expert teams of project managers, software engineers and DTP specialists, Skrivanek's cutting-edge technologies facilitate customer-driven solutions to meet even the most exacting requirements. Skrivanek's reputation is guaranteed by ISO 9001:2008 and EN 15038:2008 quality assurance certification and a clientele that includes Fortune 500 companies and the European Commission.


www.skrivanek.com





Contact: An Stuyven, Global Marketing & Sales Manager  -  P: +420 546 212 294   -  E: press@skrivanek.com


Thursday, May 28, 2015

Performance by Nam Hong in the context of the 56th Venice Biennale

Studio Abba presented a performance by Nam Hong, “La vie vécue” in the context of the 56th Venice Biennale. Nam Hong participates in Personal Structures - Crossing Borders at Palazzo Mora, premises of the European Cultural Centre. The exhibition will be open for the duration of the Biennale from 9 May to 22 November 2015. Among the artists who are also exhibiting in Personal Structures are Daniel Buren, Yoko Ono, Joseph Kosuth, Karl Stengel and Richard Long.

Nam Hong’s performance reveals the processes that generate a rotational motion. By abolishing the boundaries between art and life, when she is singing, dancing, throwing ink and acrylic, glue, and burned pieces of rice paper on the canvas, dressed in traditional Korean costume, Nam Hong exalts the act of painting. Her whole being, body and soul, is engaged in this act and in turn she invites the viewer to participate in the cycle with her and embrace life and death through the emblematic rose petals. Indeed, in the performance where she starts to add burnt rice paper to the canvas, she summons the distress of death or separation and thus looks back to her childhood but also beyond to new life: the debris and ash from the burnt paper become a new material, a promise of resurrection.

Nam Hong wears traditional Korean costumes that have been reinterpreted in a contemporary manner and that were created especially for her performances by well-known Korean designer André Kim, who has recently passed away.

Beyond the fire and ash, an inner voice has always guided Nam Hong, a voice that comes from a multi-thousand year old rich Korean Shamanic tradition. Nam Hong’s paintings, installations and performances create a bridge between the East and West.

The artist’s recurring themes do not represent the human being, however both her childhood is fundamental for her artistic thought processes (her youth was deeply rooted in a family mystery and the death of her beloved grandmother) as is her own body. In her paintings, she is much more interested in space and nature, in the repetitive cycle of life and death of the trees, the butterflies and birds that attempt to break free from the canvas limits or the physical enormity of space around the mountains, such as in La Montagne. She concentrates, for example, on the metamorphosis of a butterfly, the alternation of the seasons. The images of butterflies, candlelight and paper fragments reduced to ashes such as in Le papillon, reveal the mysterious cycle of life and death, the origins of existence that eventually lead to extinction.

The ancient sounds of the drums during her performances and the fire overlapping objects and destroying the collage, present a contemporary artistic language that also looks at aspects such as the ancient poetry of nature, the painful concern for natural resources and ecological sensitivity. The passion for life and the poetry in the ashes are the only true theatre of existence, while life seems just a dream.

Palazzo Mora, Strada Nuova, 3659, 30121 Venice, 9 May - 22 November, opening hours 10am-6pm, closed Tuesdays.
https://youtu.be/8aTFl7IAyCI
info: Studio Abba +39 055292082 info@studioabba.com

Linda d ospite di Accadedinotte a Massa

Continuano gli eventi che anticipano una torrida estate per la cantautrice Linda d. Il 30 maggio 2015 sarà ospite ad Accadedinotte a Massa in Piazza Aranci. Un' occasione per ascoltare il nuovo singolo "Nuova identità" e saperne di più sul suo libro "Nuova identità. (Il segreto)" edito da Twins Edizioni. Tenetevi quindi sempre aggiornati sul suo sito ufficiale e sul sito del suo ufficio stampa.

https://soundcloud.com/maurizioverbeni/linda-d-nuova-identita

Chiara Pavoni in scena per L'Unità d'Italia al circolo culturale Alcras

Martedì 2 giugno 2015 alle ore 18, in occasione del 154° anniversario dell'unità d'Italia e del 69° anniversario della Repubblica, Chiara Pavoni sarà in scena presso la sede del circolo culturale Alcras in via Bodoni 92A a Roma, nello spettacolo teatrale e musicale per voci narranti e chitarra classica solista dedicato all' anniversario dell' Unità d' Italia.

MICHELANGELO GIORDANO: “LE STRADE POPOLARI” è il disco d'esordio dell’artista escluso da Sanremo per i “troppi voti”



Il cantautore che ha condotto il festival di Sanremo nell'aula del tribunale esce con il suo primo album: un viaggio musicale tra tradizione popolare e contemporaneità.


Guarda qui il video di “Chi bussa alla porta”: 



"Le strade popolari" è il nuovo album del cantautore Michelangelo Giordano che include 11 brani scritti dallo stesso cantautore ed arrangiati dal produttore artistico Stefano Pulga (già produttore di Edoardo Bennato ed arrangiatore, tra gli altri, per Gilbert Montagnè). L'album ha una netta impronta cantautorale, arricchito da sonorità etniche mediterranee. Un’attenzione particolare viene prestata da Michelangelo nella cura dei testi di ogni singolo brano dell'album. Oltre a canzoni autobiografiche, sono presenti brani di denuncia e impegno sociale che, il cantautore calabrese, decide di trattare a volte con una pungente ed originale ironia come nei brani "Chi bussa alla porta" e "Il paesino di periferia"; altre volte in modo crudo, schietto e spietato come nel brano "Nella stanza chiusa a chiave" ispirato alla storia di Natascha Kampusch; oppure in "Non cangiunu li cosi" in cui punta il dito contro le criminalità mafiose, l'abuso di potere e l'omertà.
Invece, per parlare d'amore Michelangelo Giordano cerca una maturità dettata da viscerali esperienze personali come nel brano "L'amore ci chiede amore" che diventa un inno universale all'amore.
Nell'album sono presenti anche due brani, "Dolce e amara" e "Sutta a luna", che Michelangelo Giordano dedica alla sua terra d'origine e che rappresentano perfettamente la bellezza ed i contrasti delle terre del Sud.

La Gazzetta del Sud del 16/03/2015: «il CD è profondamente imbevuto di sonorità e di culture mediterranee, e alcuni dei brani sono stati scritti dall'autore in dialetto calabrese.»

Il Gazzettino della Calabria del 16/03/2015: «nel suo nuovo cd sono presenti alcuni brani in dialetto calabrese, Giordano è autore dei testi per un lavoro prettamente cantautorale, ricco di sonorità etniche mediterranee.»


BIO
Michelangelo Giordano, autore, compositore ed interprete di tutti i suoi brani, nasce a Reggio Calabria dove muove i primi passi nella musica.
Nel 2004 frequenta il seminario di composizione tenuto dal CET, dai suoi docenti e dal Presidente e Fondatore Mogol.
Nel 2006 una sua canzone viene selezionata dalla casa discografica Carosello Records per partecipare al Cornetto Free Music Festival dove approda in finale esibendosi all'Alcatraz di Milano davanti alle telecamere di All Music. Nell'estate 2006, Michelangelo, apre alcuni concerti della tournée Passaporto del cantante Gatto Panceri.
Grazie all'incontro con il discografico Piero La Falce, nel 2009 pubblica un singolo con la casa discografica Steam Roller/Halidon.
Nel 2012 è tra i vincitori della selezione on line Sanremo Social e partecipa al programma televisivo di Rai Uno "Sanremo Social Day La Scelta" condotto da Gianni Morandi.
La sensibilità compositiva del cantautore Michelangelo Giordano, viene riconosciuta all'interno del concorso Voci per la Libertà-Una Canzone per Amnesty, dove si aggiudica il Premio Web Una Canzone per Amnesty 2013 per il suo impegno artistico nella tutela dei diritti umani.
L'incontro col produttore artistico Stefano Pulga (già produttore, tra gli altri, di Edoardo Bennato), ha spinto Michelangelo ad una costante ricerca musicale personale che mette completamente a nudo la sua anima.
Nei primi mesi del 2015, fa notizia l'esclusione di Michelangelo Giordano dalle selezioni dell'ultimo Festival di Sanremo di cui hanno parlato vari quotidiani e notiziari nazionali (Il Tempo, Il Giorno, Libero Quotidiano, Ansa, Il Giornale, La Gazzetta del Sud, ecc.) per il coraggio dimostrato dal cantautore calabrese....lo stesso coraggio che Michelangelo cerca quando scrive canzoni di denuncia con occhi attenti al mondo che lo circonda.



LINK DELLE PUBBLICAZIONI PIÙ IMPORTANTI USCITE IN MERITO ALLA QUESTIONE:





Francesca Zizzari 

francesca@laltoparlante.it - tel. 328 4161425

Tuesday, May 26, 2015

Elesa castors and wheels, suitable for moving trolleys and equipment

Elesa, world leader in the production of industrial components, presents the new industrial wheels featured in its catalog, suitable for moving trolleys and equipment for manual or mechanical handling.

Industrial wheelsMonza, May 26rd, 2015 - Elesa, worldwide leading company in the production of components for mechanical industry, presents the industrial wheels included in its product catalog.

Specifically, the range includes polyurethane, rubber and technopolymer wheels, ideal for mounting on trolleys or on equipment for manual (up to 4 km / h) or mechanical handling(up to 16 km / h).

Several features make these products a true flagship for italian industrial production: we will review some of them, the most significant and important ones.

The industrial wheels produced by Elesa are characterized primarily by their high ductility, since the differentiation of the materials which constitute the metal body enables different load capacities: factor, this, which makes them suitable for many different uses.

Another aspect that makes them a real world class excellence is the quality of the materials used in their manufacture; quality certified by the numerous laboratory tests that have been submitted, all conducted to the highest and strictest standards existing internationally.

The variety of use, which makes them unique in their kind, provides solutions for all types of applications, both indoors and outdoors, even in the presence of obstacles along the way or special chemicals. The wheel diameter varies from 40 to 300 mm, while the dynamic range can reach 25,000 N. The many possibilities of use depend on the fact that the types of support differ according to the load to be supported: from this point of view, Elesa wheels can perfectly match to light, heavy and extra heavy loads.

Finally, it's useful to remember that the trolley wheels by Elesa may have also brackets in stainless steel, which makes them even more resistant and suitable for applications which require a high resistance to corrosion.

The entire range of Elesa industrial wheels can be viewed on the web page http://www.elesa.com/en/castors-and-wheels: here you can find the full range and filter products in the portfolio according to the type of material they are made of.

Monday, May 25, 2015

MARCELLO SUTERA esce col suo nuovo singolo MEMORY



È il secondo singolo estratto che anticipa l’album in uscita a settembre dal titolo “MEMORY 1977 – 2015”


Nel brano ha suonato Alfredo Golino uno tra i batteristi più apprezzati, tanti musicisti collaboratori come Alessandro Altarocca (Tastiere), Nicola Peruch (Pianoforte), Javier Eduardo Maffei (Sax), Angelo Adamo (Armonica) e Luca Mattioni (Percussioni).
Inoltre ha suonato la chitarra un gradissimo Bruno Mariani, produttore di Lucio Dalla e Luca Carboni. Infine i cori sono di Gloria Turrini.

Il brano è stato scritto da Marcello Sutera, Bruno Mariani, Nicola Peruch, Alessandro Altarocca, Javier Eduardo Maffei e Luca Mattioni.



BIO
Marcello Sutera nasce a Cervia il 1 Luglio 1977. Suo fratello maggiore Massimo (noto bassista del panorama leggero italiano che ha lavorato con artisti quali Lucio Dalla, Luca Carboni, Biagio Antonacci, Andrea Mingardi, Gerardina Trovato) gli trasmette la grande passione per il basso, passione che Marcello coltiva come autodidatta, iniziando già da ragazzino a suonare con varie formazioni in giro per i locali di tutta Italia.
Dal 2002 al 2006 è product endorsement per la Fender ; nel 2003 è in “Bagus Spring tour” con Cesare Cremonini; nel 2004 suona con Walfredo Reyes e Nick D’Virgilio; nel 2010 produce e partecipa al progetto EGO, in trio con il pianista Nicola Peruch e la cantante Tanya Michelle, progetto che lo porta ad aprire concerti di Joe Cocker, James Blunt, Randy Crawford, Incognito; nel 2010 produce insieme a Rolando D’ Angeli il singolo dei Four Crackers feat. Kelly Joyce “ Wake up “; nel 2011 realizza il progetto personale “ THE START POINT “ insieme agli amici Nicola Peruch e Alessandro Altarocca, registrando un album con la partecipazione di prestigiosi musicisti di fama mondiale: Gary Novak, Eric Marienthal, Dennis Chambers, Peter Erskine, John Abercrombie, Bob Franceschini, Mark Sherman, Lenny White e con artisti italiani quali Fabio Nobile, Simone La Maida e Giorgio Secco; nel 2012 è in tour con Dennis Chambers, Eric Marienthal organizza da Artemedios e Caprioni eventi e la partecipazione di Eduardo Javier Maffei;
nel 2013 apre il concerto del gruppo statunitense Tribal Tech; nel 2013 suona all’ Hendrix Day di Poviglio (Mo) in formazione con Scott Henderson e Adriano Molinari; nel 2014 è nel tour internazionale con il chitarrista italo-australiano Frank Gambale.
Sempre nel 2014 con il progetto The Start Point accompagna Rassel Peterson.
Ha accompagnato in live session numerosi artisti tra cui: Mario Biondi, Luisa Corna, Franco Califano, Irene Grandi Elisa, Loretta Grace, Kelly Joyce, Vhelade, Karima, Rossella Key, Vanessa Haynes (Incognito), Diego Vilar, Valentina Monetta, Bobby Johnson, David Blank, Gloria Turrini, Carlotta Cortesi, Checco (Giganti), Luana Babini, Werther Rocca, Denny Losito, Tanya Michelle.

Etichetta: Collettivo Funk



Francesca Zizzari 

francesca@laltoparlante.it - tel. 328 4161425

ALESSANDRO TUVO: il chitarrista modern-metal esce col singolo SEPTEMBER’S TALES



È l'unico brano "soft" contenuto nel suo Ep "Declaration of ignorance", progetto completamente strumentale.

È un pezzo che si discosta totalmente dal metal, infatti risulterà insolito per la peculiarità per cui è conosciuto Alessandro Tuvo, ma ci teneva particolarmente ad inserirlo nel suo EP in quanto rappresenta il suo unico ed umile modo di dire "grazie di cuore" ad Aldo Settembre, amico di famiglia scomparso di recente, una persona che per lui è stata, fino all'ultimo, un vero e proprio faro, un esempio ed un amico fidato.

Declaration of ignorance” è un EP che nasce dall'esigenza di realizzare un lavoro che Alessandro potesse sentire totalmente suo e che lo rispecchiasse nella totalità.
È composto da quattro brani in cui il chitarrista ha voluto provare a sfruttare le capacità tecniche raggiunte durante gli anni di studio, mettendole al servizio dell'ignoranza, ovvero il modo in cui gli piace definire la parte creativa di un musicista. Da qui nasce il titolo “Declaration of ignorance”.

BIO
Inizia gli studi musicali nel 2006, presso la scuola civica di Voghera. Appassionatosi allo strumento, a due anni di distanza, decide di iscriversi alla Rock Guitar Academy, sotto gli insegnamenti del Maestro Roberto Fazari, al CCR®; per poi passare successivamente all’MCR® di Donato Begotti, il suo corso per la carriera, nel quale si diploma nel 2013. Nel 2008 si diploma al corso Digidesign Protools 101 e frequenta il corso Protools 110.
E' attualmente insegnante presso la Rock Guitar Academy e la scuola di musica TryStudio.
E' coautore, assieme a Donato Begotti dei metodi didattici “Extreme Metal Grooves” e “Chitarrista Metal da Zero!”, appartenenti alla collana dei libri della Rock Guitar Academy, distribuito da Volontè & Co.
In passato, ha collaborato con svariati progetti cover e inediti in tutto il nord Italia, tra i più importanti: Sameplace (Inediti pop-rock), People of the sun (Rage against the machine tribute band), SickCity (Coverband rock), Lisa meets Jack (inediti bossa/pop), duo acustico con all'attivo un EP autoprodotto “Block notes”, My hidden phobia (inediti rock/metal), band con all'attivo due dischi.
Attualmente invece si parla di Alessandro Tuvo solo project: progetto autoprodotto di inediti strumentali il cui primo EP "Declaration of ignorance" è rilasciato dalla etichetta Audioferox.
Ancora, Shake well before (inediti metalcore), molto presente nel settore live con all'attivo un disco distribuito da Redfild records e due EP. Destro & Tuvo acustic duo: duo acustico di tributo ai Pearl Jam e Burn the priest: Lamb of god tribute band.
Collaborazioni con Valentino Negri, Drupi, Volti criminali.
Ha maturato una grande esperienza live, sia in Italia sia in Europa. Negli ultimi 3 anni ha svolto più di 250 esibizioni.
E’ titolare del Trystudio, studio di registrazione in cui svolge il ruolo di produttore e arrangiatore per progetti inediti e coverband. Dal 2012 lavora come compositore di colonne sonore.
Endorsement e dimostrazioni: tiene clinic e seminari in tutta Italia e partecipa come dimostratore ad alcune delle più importanti fiere Italiane MIS (Bologna), SHG (Milano), Guitar Friendzy (Caltanissetta) ecc..

Etichetta: Audio Ferox / Paige



Francesca Zizzari 

francesca@laltoparlante.it - tel. 328 4161425

Thursday, May 21, 2015

Biscia al Teatro del Lido di Ostia


Domenica 24 maggio Brema81 sarà alle ore 18.30 al Teatro del Lido di Ostia in via delle Sirene, 22. Poiché Brema81 è un gruppo autoproclamatosi di teatro, una compagnia tradizionale nel metodo di lavoro (nel senso che il teatro si fa ed è un lavoro), ma curiosa di “ricercare”e soprattutto considerando che Brema81 ha il cromosoma XXX, può permettersi incursioni e intrusioni un po' in tutte le forme espressive che le piacciono. E alle donne di Brema81 pare proprio interessi sperimentare anche l'azione performativa, l'immagine, la sua forza in forma di istallazione. E lo fanno attraversando il Genere.